C.I.E. - Comune di Conselve

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

C.I.E.

La nuova carta d'identità elettronica - CIE 3.0

ATTENZIONE: è a pieno regime l’attività di emissione della nuova carta di identità elettronica, pertanto, come previsto dalle disposizioni ministeriali, non è più possibile emettere documenti cartacei, salvo per casi eccezionali debitamente documentati.

Descrizione
La nuova carta d’identità elettronica è un documento di riconoscimento che consente di identificare il titolare tanto sul territorio nazionale, quanto all'estero.
Il documento potrà essere utilizzato anche per accedere ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni (ad esempio: i pagamenti elettronici di multe, bollette, bolli auto, ticket sanitari).
Realizzata in materiale plastico (policarbonato), ha le dimensioni di una carta di credito ed è dotata di sofisticati elementi di sicurezza (ologrammi, sfondi di sicurezza, micro scritture, ecc.) e di un microchip a radio frequenza che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser per garantire una elevata resistenza alla contraffazione.

Chi può richiedere la CIE
La CIE viene rilasciata ai cittadini residenti nel Comune di Conselve, i cui dati risultino allineati con l'Indice nazionale delle anagrafi, esclusivamente nei seguenti casi:
- prima richiesta di carta d'identità;
- documento di identità precedente scaduto (o nei 180 giorni precedenti la scadenza).
- documento di identità precedente rubato, smarrito o deteriorato;
Attualmente non è possibile rilasciare la CIE ai cittadini all'Aire, che possono comunque ottenere la carta di identità cartacea.
La validità della carta cambia a seconda dell'età del titolare e si estende, rispetto alla scadenza sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare:
• minori di 3 anni – triennale
• dai 3 ai 18 anni – quinquennale
• maggiori di 18 anni – decennale
Si ricorda che le carte di identità cartacee ed elettroniche in corso di validità continueranno ad essere valide fino alla loro scadenza.

Come richiedere la CIE

Per il rilascio della CIE il cittadino deve presentare:
1. la precedente carta d'identità o, in mancanza, un valido documento di riconoscimento o la presenza di 2 testimoni maggiorenni che dichiarino di conoscere l'interessato e che non siano parenti o affini dello stesso. I testimoni non sono necessari quando la carta smarrita o rubata sia stata rilasciata dal Comune di Conselve negli ultimi 10 anni.
2. la denuncia presentata all'autorità di Pubblica sicurezza (Questura o Carabinieri) nel caso di furto o smarrimento della precedente carta di identità; la denuncia è necessaria anche in caso di deterioramento del documento, quando non sia possibile restituire il documento deteriorato;
3. la tessera sanitaria;
4. una fototessera recente dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (preferibilmente senza occhiali; lo sfondo della foto deve essere bianco). Esempi foto
5. per i cittadini appartenenti all'Unione Europea: documento di viaggio in corso di validità (passaporto, carta di identità) rilasciato dallo stato di appartenenza;
6. per i cittadini stranieri (paesi non appartenenti all'Unione Europea): permesso di soggiorno e passaporto, entrambi in corso di validità;
I minorenni possono ottenere la carta di identità fin dalla nascita. Al momento del rilascio è sempre necessaria la presenza del minore che, a partire dai 12 anni, firma il documento e deposita le impronte digitali.

Sono necessari inoltre:
  • un documento di riconoscimento del minore (se in possesso);
  • in caso di documento valido per l'estero: l'assenso all'espatrio reso da entrambi i genitori o dall'unico esercente la potestà o dal tutore (munito di atto di nomina), scaricabile da questo "Link"; 
  • se uno dei due genitori non può essere presente allo sportello è sufficiente che sottoscriva l'assenso e lo trasmetta unitamente alla fotocopia di un valido documento di identità.

Non possono ottenere la carta di identità valida per l'espatrio:
  • i minori per i quali non esiste l'assenso dei genitori o del tutore,
  • i cittadini con situazioni di impedimento all'espatrio,
  • i cittadini comunitari e appartenenti a Stato terzo.

Dove richiedere la CIE
La CIE viene rilasciata presso il seguente ufficio:
Ufficio Anagrafe - Servizi Demografici
Piazza Venti Settembre, 9

Orario dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 13:00 - giovedì dalle 16:00 alle 18:00

Costi e tempi del rilascio
Il costo della CIE è di € 22,00 in contanti
La CIE viene spedita, attraverso il servizio postale, direttamente presso l'abitazione del richiedente entro 6 giorni lavorativi dalla data della richiesta.
E' opportuno pertanto controllare la data di scadenza della propria carta di identità per evitare di trovarsi sprovvisti del documento.

Normativa di riferimento
• Deliberazione di Giunta Comunale n. 82/2017 del 5 novembre 2017 "Quantificazione dei diritti fissi e di segreteria da applicare in sede di rilascio delle Carte di identità"
• Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 25 maggio 2016 "Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d’identità elettronica, ai sensi dell’art. 7-viCIEs quater del decreto-legge 31 gennaio 2005 n. 7", convertito, con modificazioni, dalla legge 31 marzo 2005 n. 43
• Decreto del Ministero dell'Interno 23 dicembre 2015 "Modalità tecniche di emissione della Carta d’identità elettronica"
• Decreto legge 31 gennaio 2005 n. 7 convertito, con modificazioni, dalla legge 31 marzo 2005 n. 43 "Disposizioni urgenti per l’università e la ricerca, per i beni e le attività culturali, per il completamento di grandi opere strategiche, per la mobilità dei pubblici dipendenti e per semplificare gli adempimenti relativi a imposte di bollo e tasse di concessione, nonché altre misure urgenti"
• Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 "Codice dell’amministrazione digitale"
• Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 ottobre 1999 n.437 "Regolamento recante caratteristiche e modalità per il rilascio della Carta di identità elettronica e del documento di identità elettronico"
• Legge 21 novembre 1967, n. 1185 e successive modificazioni ed integrazioni
• Regio decreto 6 maggio 1940, n. 635 (reg. esecuzione TULPS)
• Regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 (TULPS), art. 3.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu